ASPROMARE GRECANICO

Una settimana di trekking e mare nell’antica Calabria Greca, la zona che dalle coste dall’Aspromonte degrada verso lo Ionio, antico luogo di conquista da parte della popolazione ellenica e storicamente culla di un meraviglioso crogiolo di culture e di lingue, la Magna Grecia. Borghi in cui tradizioni e suoni linguistici della Calabria si fondono con quelli della Grecia, in un mélange culturale incredibilmente affascinante, sullo sfondo dei panorami naturali d’Aspromonte che si specchiano nello splendido mare di Calabria.

Programma

1 giorno. Volo con arrivo a Lamezia o Reggio Calabria e trasferimento ad Amendolea – Sistemazione in agriturismo cena e pernottamento

2 giorno.

  • Prima colazione
  • Mattina mare con minibus
  • Rientro in agriturismo per pic- nic con prodotti tipici
  • Pomeriggio: trasferimento e visita guidata a Pentadattilo: il bellissimo borgo adagiato su un mastondontica roccia a forma di mano. La parola Pentadattilo, infatti, deriva dal greco “penta daktylos”, vale a dire “cinque dita”.
  • Visita guidata + escursione intorno alla rupe
  • Cena e pernottamento

3 giorno

  • Prima colazione
  • Mattina mare transfer in minibus
  • Transfer a Gallicianò: l’unico borgo attualmente interamente ellenofono, anche se la lingua permane qui utilizzata in un ambiente sempre più esclusivamente domestico. Grazie al suo isolamento strutturale, ha mantenuto intatte le tradizioni culturali, artigianali , musicali e coreutiche ed ha sviluppato nei suoi abitanti un forte spirito di aggregazione ed ospitalità, caratteristiche peculiari dei Greci di Calabria.
  • Pranzo tipico
  • Visita al borgo.
  • Ore 16.00 escursione Gallicianò – Amendolea
  • Tempi discesa 2 ore e 30 minuti circa
  • Cena pernottamento

4 giorno

  • prima colazione
  • Mattina mare
  • Ore 13.00 transfer per Bova: Il borgo arroccato sul versante est dell’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria. Con meno di 500 abitanti ed un’atmosfera d’altri tempi, Bova si è conquistato grazie alle sue bellezze leggendarie un posto d’onore tra i Borghi più Belli d’Italia. Il paese è considerato la capitale culturale della Calabria Greca, la zona che dalle coste dall’Aspromonte degrada verso lo Ionio. Si narra infatti che Bova fu fondato da una regina greca, che guidò le sue genti dalle coste verso l’entroterra e stabilì la sua residenza sulla vetta del colle del paese.
  • Pranzo tipico a base di ” Lestopitta “
  • Visita del borgo
  • Escursione in discesa Bova – Amendolea
  • Cena & pernottamento

5 giorno

  • Prima colazione
  • Mattina escursione ad Africo Vecchio, il paese della “perduta gente”. Il luogo, affascinante nella sua crudezza d’Aspromonte, dove il tempo sembra regolato da leggi diverse da quelle tradizionali, dove tutto appare sospeso in un limbo, sommerso da un oceano di fuoco liquido ed abbacinante.
  • Pic nic con prodotti tipici locali
  • Pomeriggio relax sullo splendido mare di Bova marina
  • Rientro in agriturismo
  • Cena e pernottamento

6 giorno

  • Prima colazione
  • Mattinata sole e mare a Capo Zefirio
  • Pic nic con prodotti tipici
  • Pomeriggio visita alla Splendida Villa Romana di Casignana ( ingresso a carico clienti)
  • Rientro in agriturismo
  • Cena e pernottamento

7 giorno

  • Prima colazione
  • Palizzi: visita al borgo: Palizzi raggruppa tutti gli elementi dei borghi delle favole: un castello posto su una rupe, un borgo medievale ai suoi piedi e un ponte a sella d’asino che fin dal Trecento sovrasta un corso d’acqua. Il paese affascina subito il visitatore per il suo centro medievale unico: “palazziate e solarate” di fantasiose soluzioni architettoniche, catoi, sottopassaggi, scalette e tetti di ceramide (tegole ricurve) danno la visione di un paesaggio naturale quasi incontaminato.
  • Pranzo
  • Pomeriggio mare

8 giorno

  • Prima colazione, check-out – transfer vs aereoporto – volo di rientro

Quote di partecipazione a persona in camera doppia in agriturismo € 732,00 –  Supplemento Singola         € 15,00 a persona al giorno  * il tour si conferma con gruppi da 8 persone – Prenotazioni con saldo entro il 31/05/2022

LA QUOTA COMPRENDE : 

  • Trasferimenti privati – aereoporto /agriturismo a/r
  • trasferimenti in minibus privato per visite ed escursioni
  • Escursioni e trekkings come da programma
  • 7 pernottamenti con colazione e cena come da programma in agriturismo
  • 4 pranzi a sacco con prodotti tipici locali, 1 pranzo con lestopitta greca vino e acqua comprese, 1 pranzo grecanico (comprende un antipasto con prodotti tipici, primo tipico, contorni tipici, frutta, acqua, vino)
  • 1 degustazione presso azienda vinicola
  • 7 cene con piatti tipici locali
  • 5 escursioni pomeridiane con livello di difficoltà T ed E
  • 7 Visite guidate nei borghi dell’itinerario (escluso eventuale visita a museo di Reggio Calabria)
  • Guida ufficiale del Parco Nazionale dell’Aspromonte ed esperto in archeologia
  • Assicurazione medico bagagli
  • Assistenza gruppo con accompagnatore dall’Italia

LA QUOTA NON COMPRENDE : 

  • volo aereo da quotare al momento della conferma del gruppo
  • tutto quanto non specificato nella voce “la quota comprende”
  • extra di carattere personale
  • biglietto di ingresso ai musei – Villa Romana di Casignana

COSA METTERE IN VALIGIA  : Abbigliamento tipico per il trekking – bastoncini- cappellino – scarpe comode – maglioncino- occhiali da sole – crema solare e….costumi e asciugamani per le puntatine nello splendido mare calabro.

IL NOSTRO AGRITURISMO 

L’agriturismo, immerso in un contesto di ulivi secolari e distese di bergamotto rappresenta un punto di ristoro per gli amanti della natura, del trekking, della cultura pastorale e delle tradizioni locali.

La filosofia aziendale si basa sulla tutela della biodiversità e sul rispetto della natura, dal momento che ha scelto di dare spazio alle coltivazioni biologiche e all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile per la gestione dell’agriturismo. Particolare menzione va fatta all’allevamento degli asini, animali ormai in via di estinzione.

I locali sono stati ristrutturati ponendo molta attenzione al territorio circostante e ai materiali di costruzione, utilizzando i vecchi sistemi costruttivi con pietra, malta, canne di fiume, legno e vecchi coppi, secondo una attenta ricerca delle tradizioni locali.

Due ingredienti per la cucina: tradizione e qualità dei prodotti, tutti di coltivazione biologica e a km zero. Questo dice all’ospite che difficilmente si troverà un menu a la carte poiché si cucina solo ciò che è disponibile.