Chiaverano, il “Borgo del “Buon Vivere”  

Sabato 27 novembre orario 14,00/16,0 ca – prenotazioni entro il 25/11/2021- 

Date dei prossimi tours:
Il tour è sempre disponibile su richiesta, per coppie o piccoli gruppi

  • Tour si conferma con minimo partecipanti adulti paganti
  • TARIFFE : Adulti € 18,00 – bimbi fino a 9 anni: gratis / ragazzi 10-15 anni € 10,00
  • Incontro ore13,45 a Chiaverano presso INFOPOINT – piazza delle Ombre 1

Benvenuti a Chiaverano,

il piccolo grazioso borgo del “buon vivere”, premiato nel 2002 come “città slow” (sono solo 252 in tutta Europa), che incanta con i suoi panorami mozzafiato sui 5 laghi d’Ivrea e sull’AMI (Anfiteatro Morenico di Ivrea): una struttura geologica unica in Europa e considerata fra le piu’ belle al mondo.

Chiaverano – Clavarium  piccolo borgo gioiellino sulla vecchia via Francigena che racchiude in pochi kilometri tutto l’immenso patrimonio storico, naturalistico, vitivinicolo dell’anfiteatro morenico. Ve lo racconteremo con attenzione, con calma e con consapevolezza, seguendo i ritmi delle genti dell’AMI, in questo piccolo delizioso borgo, che ricorda le faide medievali tra feudi e Papi. Visiteremo la splendida pieve romanica di Santo Stefano Sessano e l’orto officinale medievale deliziandoci le narici con il magico “Rosmarino”  conosceremo i vitigni autoctoni del Canavese e scopriremo i fiori sulle rocce, mentre lo sguardo abbraccia la Serra Morenica di Ivrea fino al Lago di Viverone. Con un breve spostamento raggiungiamo l’antico ricetto,  nel centro di Chiaverano, dove si scoprono le botteghe di un tempo…. una piccola fucina di fine’ 800 rimasta intatta che racconta la vita del secolo scorso attraverso gli ingegnosi manufatti in ferro, ognuno creato per una lavorazione precisa…. La Ruota idraulica che gira..l’acqua che scorre…precisione e il ritmo di un tempo che fu’ …. in un Borgo che ha fatto del “Buon Vivere” una filosofia di vita da conservare e condividere.Risaliamo il Borgo fino alla Chiesa per un ultimo abbraccio sul bellissimo panorama che accarezza i laghi, la Bella Dormiente e il Castello di San Giuseppe e ..la voglia di impegnarsi ad avere un “Buon Vivere”, come insegnano a Chiaverano…..